Mobilità Sommario numero 59 - 2008


Visita anche :

Turismo accessibile

Vacanze da premio

di Roberto Vitali

In settembre due diverse manifestazioni hanno premiato i progetti, imprenditoriali e non, più meritevoli nell’ambito del turismo accessibile in Italia.

reggia di caserta

Il turismo accessibile si guadagna un premio, anzi due! Pressoché negli stessi giorni, e ad opposte latitudini, si sono svolti due premi dedicati al turismo accessibile.

Il primo, se non altro per anzianità, è il Premio Italia Turismo Accessibile, alla terza edizione; l’altro, giunto alla seconda edizione, è SensoriAbilis, oscar dei sensi e dei sapori.

Il Premio Italia Turismo Accessibile

Il 25 settembre a Cecina (LI), durante la XXII edizione della Borsa Europea del Turismo Associato (BETA), si è tenuto il Premio Italia Turismo Accessibile. Il premio è promosso oltre che da BETA, anche da ENIT (Ente Nazionale Italiano del Turismo) e dalla Regione Toscana.

Sono stati 20 i progetti di chiaro indirizzo turistico presentati alla commissione, la quale ha ritenuto di valutare positivamente le esperienze che abbiano effettivamente realizzato con successo sistemi turistici in grado di permettere a tutti di fruire di una vacanza. Già dal prossimo anno gli organizzatori sembrano intenzionati a suddividere il premio per categorie, distinguendo territori e realtà imprenditoriali.

In tale logica, una menzione particolare per “l’eccezionale qualità dell’informazione è stata attribuita al progetto Village for All (www.villageforall.net), di cui si auspica una sempre migliore integrazione sistemica con i territori di localizzazione delle imprese”.

Sempre in logica di integrazione sistemica territoriale e per il tentativo di adeguare i servizi ai bisogni, una ulteriore menzione è stata riservata al progetto Maremmaccessibile (www.maremmaccessibile.it), peraltro ancora da completare, con la raccomandazione di enfatizzare la componente informativa senza invece forzare la classificazione in un marchio di qualità.

La giuria ha attribuito il Premio Turismo Italia Accessibile per l’annualità 2008 al progetto S.I.T.In. della Cooperativa Sociale Ability 2004 (www.casertaaccessibile.it) per l’importante sforzo di estensione tematica e territoriale e per la realizzazione – da implementare – dell’analisi delle singole strutture.

SensoriAbilis

Il 27 settembre a Senigallia (AN) è invece stato il turno di SensoriAbilis, che ha consegnato i suoi “Oscar dei Sapori”.

Questo premio ha l’obiettivo di valorizzare tutte le eccellenze della Regione Marche in ambito europeo assicurando un turismo sensibile e responsabile. Il progetto, dedicato ai non vedenti, agli ipovedenti, ai non udenti ed ai disabili in genere, è presentato da Confindustria Ancona – Turismo, in collaborazione con – tra gli altri – la Regione Marche, l’Unione Italiana Ciechi ed Ipovedenti, l’Università Politecnica delle Marche, la Lega del Filo d’Oro. SensoriAbilis ha come obiettivo anche quello di educare il territorio alla cultura e all’accoglienza di tutti i turisti.

Posso testimoniare che erano molti i ristoranti aperti sul lungomare, e non solo, che nelle sere della manifestazione ospitavano i propri clienti proponendo una cena a lume di candela e, per i più arditi, offrendo l’ausilio di una benda per una vera e propria cena al buio.

Madrina dell’iniziativa la giornalista Carmen Lasorella che ha presieduto le premiazioni e ha dimostrato un grande coinvolgimento, anche emotivo, con la manifestazione e le sue finalità.

Oscar Imprenditore, per aver sviluppate un progetto di particolare interesse per i disabili visivi o uditivi o disabili in genere, a Matteo Giovanardi per Bagno Giulia 85 di Riccione, unico con certificazione ISO 14001 per gestione ambientale: il primo stabilimento entrato a far parte del progetto “Agenda 21” sul turismo sostenibile, nell’ambito del risparmio delle risorse e l’utilizzo di tecnologie innovative e sostenibili.

Oscar Struttura ricettiva e ristorazione a Natural Village, struttura situata nelle Marche, lungo la costiera adriatica, a ridosso del promontorio del Conero.

Oscar Miglior museo al Museo Stradivari di Cremona per aver allestito percorsi strutturati all’interno dello spazio espositivo e didattico del Museo Stradivariano.

Oscar Migliore associazione al Polo Multifunzionale “Corte Roncati” di Bologna, che si dedica alla riabilitazione delle disabilità dell’età evolutiva ed alla ricerca e diffusione di ausili per la riabilitazione.

Oscar Migliore ente pubblico – ex aequo – alla Provincia Autonoma di Trento, per la realizzazione di un sistema di trasporto e accompagnamento per non vedenti, ipovedenti e altri portatori di minorazione, ed alla Provincia di Pescara, per la realizzazione del primo distretto italiano dell’accessibilità universale.

Il Premio extra viene assegnato al Polo Museale Tattile di Catania, per i numerosi servizi e offerte rivolte alle persone non vedenti ed ipovedenti, ma anche per il profuso impegno nel perseguire obiettivi come l’integrazione delle persone normodotate al mondo plurisensoriale.

L’Oscar Miglior giornalista è stato assegnato a Marcello Masi, vice direttore del TG2 e direttore editoriale della rubrica Eat Parade, poiché ha dimostrato più volte una particolare attenzione alla tematica turistico-sociale, alla valorizzazione del territorio ed alla accessibilità e fruibilità dello stesso.

Grande fermento

Alla fine di queste due manifestazioni abbiamo toccato con mano quanto fermento esiste in Italia sul tema del turismo accessibile e quanti sono gli imprenditori, associazioni, musei, amministrazioni pubbliche che hanno investito in questo settore.

L’augurio che possiamo farci è quello di vedere presto anche l’attenzione della sottosegretaria Brambilla e dell’ENIT per questo argomento, dando una prospettiva di ambito nazionale al turismo accessibile e, magari, iniziare a promuovere all’estero tutte le iniziative dell’Italia che ben investe sul turismo di qualità.

L’appuntamento è per l’anno prossimo sperando di vedere un maggior numero di candidati ad entrambi i concorsi e, soprattutto, sperando di vedere qualche politico nazionale che presta attenzione a questi temi.